De_Sidera

Naresh Ran

Nàresh Ran, musicista e produttore fiorentino classe 1979, da sempre interessato alla sperimentazione e alla contaminazione di diverse espressioni artistiche. Nel 2013 fonda la label Dio Drone, punto di riferimento per le sonorità più estreme e di ricerca nostrane ed internazionali, e dal 2017 incentra il proprio percorso sul rapporto con i field recordings, i suoni ed i rumori degli spazi ambientali.

Da questa particolare ricerca nascono il progetto collettivo audio / video One_Minute_Soundtrack, le residenze artistiche presso lo Spazio Betti di Fermo e Equidistanze a Ravenna, tre album e molteplici produzioni multimediali.

”De sidera” – letteralmente sentire la mancanza delle stelle – è un antico gergo marinaresco che veniva utilizzato nel buio del mare aperto quando ci si doveva orientare attraverso le stelle. Per farlo si utilizzava un astrolabio, strumento composto da una parte fissa in cui venivano indicate le stelle note e fisse ed una parte mobile che veniva girata su sé stessa proprio per orientarsi rispetto alla volta celeste.

Il progetto nato all’interno di PerformIA ha dato vita a De_Sidera, un astrolabio intelligente addestrato da algoritmi di Intelligenza Artificiale non solo a riconoscere in tempo reale le costellazioni sopra alla nostra testa, ma anche a farle suonare.

Ad ogni stella, infatti, viene associato un determinato suono raccolto dalla ricca banca dati costruita da Naresh Ran attraverso field recordings, loop e campi elettromagnetici. Una volta associata ad ogni stella la sua “voce”, De_Sidera è in grado di dialogare con esse rendendo al marinaio moderno un concerto perpetuo, un coro stellare in cui le voci possono aumentare o diminuire di intensità, tonalità e durata, dando così vita a melodie sempre diverse.

De_Sidera entra nel Metaverso di Polaris Engineering Spa con uno spazio dedicato estremamente suggestivo, in cui il visitatore può muoversi all’interno di tre paesaggi e ascoltare il concerto restituito dalle stelle di Norte, Omega e Gobi, per poi percorrere la spirale che lo porterà in cima ad una torre da cui sentire la melodia a 360°, armonizzata da tutte le stelle e i pianeti presenti nel firmamento.

Leggi l’articolo in cui il nostro data scientist descrive il mondo dietro l’incontro tra musica e tecnologia.

Logo Polaris Engineering
De_Sidera nel Metaverso

Scopri anche

The Curators Milan

The Curators Milan

AION Collective

AION Collective

Giuseppe Ragazzini

Giuseppe Ragazzini

Interazioni Elementari

Interazioni Elementari