Augmented reality

Realtà aumentata per i processi produttivi

Con Augmented Reality (AR) si definisce uno strato (layer) di informazioni che viene aggiunto all’immagine reale attraverso un dispositivo digitale.
Molte aziende sviluppano applicazioni di AR per facilitare i dipendenti ad avere informazioni su oggetti e impianti in tempo reale.

Tra le applicazioni più utilizzate ci sono quelle legate alla manutenzione.

Attraverso Tablet o Smartphone, inquadrando una macchina o un macchinario che necessita di manutenzione, si può identificare il problema e, eventualmente, la procedura di manutenzione opportuna.

I tablet e gli smartphone sono attualmente i dispositivi più diffusi per le applicazioni di realtà aumentata a livello industriale. Permettono di conoscere i parametri di funzionamento di un impianto in tempo reale.

I dispositivi digitali supportano la workforce automation aiutando i tecnici nel loro lavoro. Aiutano come un help desk virtuale l’operatore in caso di anomalie molto particolari. Spiegano al personale nuovo le corrette procedure.

Stanno emergendo però anche i dispositivi Head Mounted, che permettono di operare lasciando le mani libere e spostando la parte di visione direttamente sulla testa.

Ad esempio specifici visori o gli occhiali per la realtà aumentata (ad esempio i google glass). Questi permettono all’operatore di visualizzare tutta una serie di informazioni pur mantenendo le mani libere di operare.

La realtà aumentata gioca un ruolo determinante nella rivoluzione dell’Industria 4.0 e porta con sé numerosi vantaggi: costi inferiori, minori rischi, processi più rapidi, migliore qualità e maggiore efficienza.