La Macchina del Collage

Giuseppe Ragazzini

Pittore, illustratore e visual artist italiano.Ha sviluppato un’originale tecnica di animazione e metamorfosi pittorica, che realizza anche dal vivo (in tempo reale) durante concerti e spettacoli teatrali.

Ha esposto in varie mostre in Italia e all’estero (fra cui si ricorda la personale “Misteriosa Routine”, presentata da Philippe Daverio) e ha realizzato video pittorici e video scenografie proiettate per Avion Travel, Paolo Conte, Ornella Vanoni, Peppe Servillo, Lucio Dalla, Vinicio Capossela, Gianna Nannini e altri.

Nel 2018 inventa e realizza “Mixerpiece” un’applicazione creativa e didattica per bambini (e non solo), che vince numerosi premi internazionali fra cui il Parents’ Choice Award 2018 e la menzione d’onore ai Webby Awards 2019 (l’Oscar del digitale).

La Macchina del Collage è una creatura – come viene definita da Ragazzini stesso – in grado di riconoscere all’interno di un archivio di immagini i volti umani e di mescolarli tra loro in nuovi visi sempre diversi e originali.

La Macchina è un software di Intelligenza Artificiale che grazie ad algoritmi di face detection e parsing facciale è in grado di riconoscere all’interno di un volto i singoli elementi che lo compongono (occhi, naso, bocca, presenza o meno di barba e così via). Non solo. La creatura di Giuseppe Ragazzini è in grado di vedere questi singoli elementi all’interno di uno spazio in cui si inseriscono variabili di dimensione, proporzione, posizione e rotazione rispetto agli altri, per questo può decidere come riallocarli per produrre volti realistici.

I Data Scientists di Polaris hanno poi utilizzato reti neurali convoluzionali che hanno fatto sì che la Macchina del Collage mescolasse i volti umani dell’archivio dando a ciascun elemento una texture pittorica. Nasce così uno stile proprio di questa creatura che diventa una vera e propria firma dell’artista riconoscibile e tangibile.

 

Leggi l’articolo in cui il nostro data scientist David Govi ci racconta il lavoro dietro le richieste del visual artist Giuseppe Ragazzini.

Logo Polaris Engineering

Scopri anche

The Curators Milan

The Curators Milan

AION Collective

AION Collective

Naresh Ran

Naresh Ran

Interazioni Elementari

Interazioni Elementari