Costruire la resilienza della catena di approvvigionamento

da Mag 22, 2020Supply Chain

QUALI RISCHI?

La catena di fornitura permette di ottenere beni e servizi in modo rapido, sicuro e protetto per tutti coloro che sono a rischio di infezione o che operano in prima linea in ambito sanitario. I leader devono prendere decisioni rapide e intraprendere azioni immediate per sostenere le operazioni aziendali al servizio dei propri clienti, della comunità nonchè supportare e proteggere tutti i dipendenti.

94%

delle aziende non hanno la garanzia della propria catena di approvvigionamento;

75%

delle aziende hanno avuto impatti negativi;

55%

della aziende prevede di ridimensionare le prospettive di crescita.

COSA SI DEVE FARE?

Le azioni precise da intraprendere sono difficilmente prevedibili. Questo evento ha e avrà un impatto che eclisserà ogni azione prevista precedentemente dai leader e dal management aziendale. Tuttavia è fondamentale adottare un metodo trasversale. La velocità dell’escalation richiede necessariamente una valutazione ,ottimizzazione e monitoraggio end-to-end continui. Le aziende devono rispondere con fiducia per definire un piano tattico a breve termine che mitigherà i rischi per la salute umana e proteggerà il funzionamento delle catene di approvvigionamento globali. La capacità di analisi dei dati a breve termine sarà fondamentale per comprendere la complessità e anticipare le potenziali interruzioni sviluppando rapidamente risposte a medio lungo termine.

Quali potrebbero essere le azioni da intraprendere:

Entro 72 ore:

valutare le operazioni correnti e delineare le raccomandazioni iniziali.

Entro 1 settimana:

stabilire il centro di comando e iniziare l’implementazione della risposta rapida

Entro 2 settimane:

regolare rapidamente le operazioni e continuare il ciclo di risposta

Entro 4 settimane:

stabilire una capacità operativa in corso

QUALI AZIONI PER IL FUTURO?

La pandemia non delinea solo una crisi a breve termine. Ha implicazioni di lunga durata sulle modalità di lavoro delle persone e di funzionamento delle catene di approvvigionamento. Sarò indispensabile e fondamentale creare una resilienza a lungo termine nelle catene del valore per la gestione del futuro.

Si richiedono approcci olistici e flessibilità al fine di proteggere le aziende da interruzioni future. Si devono prendere in considerazione il forte sviluppo di un solido framework che includa una capacità di gestione dei rischi reattiva e resiliente. Tale capacità dovrebbe essere basata sulla tecnologia, sfruttando piattaforme che supportano l’analisi dei dati, l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico.

COME TI PUÒ AIUTARE POLARIS

Polaris ha affrontato in primis la gestione della crisi e assiste i propri clienti sia nella gestione delle sfide immediate che si paventano a causa della pandemia che nella creazione di catene di valore e di fornitura reattive, adattabili e intelligenti, le quali costruiranno la resilienza per il futuro.